OSSERVATORIO AMBIENTALE

La Variante di Valico (autostrada A1, tratto Sasso Marconi – Barberino di Mugello) costituisce una tra le opere più rilevanti, sotto il profilo strutturale, realizzate in Italia negli ultimi decenni.

Considerata la complessità del progetto e le particolari caratteristiche naturali, idrogeologiche e socio-economiche del territorio attraversato, per la prima volta in Italia, la realizzazione delle opere veniva affiancata dall’istituzione di un Osservatorio Ambientale e Socio-Economico, che ha operato dall’aprile 2002 al luglio 2018.

Nel dicembre 2015 la Variante di Valico, denominata “Direttissima” con i suoi 22 viadotti e 24 gallerie per uno sviluppo complessivo di 58km, è stata aperta al traffico.

La realizzazione del nastro autostradale della Variante di Valico non rappresenta l’unica opera oggetto dell’intervento, che prevede anche la realizzazione del PREVAM (Progetto di REstauro e Valorizzazione Ambientale) riguardante iniziative di carattere ambientale, finalizzate all’inserimento del nuovo tracciato, attraverso sistemazioni di movimenti franosi, regimazioni di corsi d’acqua, ripristini di campi e cantieri, viabilità di servizio e vari interventi volti a mitigare l’impatto dell’opera sul territorio.

Al fine di supportare il Ministero della Transizione Ecologica (MITE), nell’ambito della esecuzione di tali opere, è stato nominato un nuovo Osservatorio Ambientale con Decreto Ministeriale n.53 del 21.01.2022.

L’Osservatorio, composto da rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture (MIMS), del MITE, delle Regioni Emilia-Romagna e Toscana e delle Città Metropolitane di Bologna e Firenze, supporta il MITE nella verifica dell’ottemperanza alle condizioni ambientali rilasciate dagli Enti in fase di approvazione del progetto; verifica, altresì, la corretta attuazione del Piano di Monitoraggio Ambientale e garantisce la trasparenza e la diffusione delle informazioni concernenti le verifiche di ottemperanza.

Più in dettaglio, l’Osservatorio Ambientale sarà attivo per tutta la durata dei lavori, svolgendo le seguenti funzioni ed attività, disciplinate dal Decreto Dirigenziale del MITE n. 506 del 07.12 2021:

  • verifica l’ottemperanza delle condizioni ambientali stabilite nel provvedimento di valutazione ambientale;
  • verifica la corretta esecuzione delle attività di monitoraggio ambientale;
  • monitora la corretta esecuzione delle prescrizioni e/o condizioni ambientali disposte dal Provvedimento di Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA), esprimendo, su richiesta della competente Direzione Generale, pareri specifici;
  • trasmette e condivide con la competente Direzione Generale i dati di monitoraggio e le analisi relative alle diverse componenti ambientali e tutte le informazioni necessarie ad alimentare le Banche Dati del Portale delle Valutazioni;
  • fornisce informazioni ad Amministrazioni ed Enti locali territorialmente interessati all’attività dell’Osservatorio Ambientale stesso, Comitati Civici, Associazioni ambientaliste e Organismi rappresentativi di interessi collettivi;
  • provvede a rendere disponibili, attraverso questo sito web (raggiungibile anche dall’apposita sezione del Portale delle Valutazioni Ambientali del MITE)- inserire link in quanto da postazione AMB non è possibile a causa di segnalazione di link non sicuro, la documentazione e le informazioni relative alle verifiche di ottemperanza alle condizioni ambientali (poste in essere dalle competenti Autorità ed indicate dal Provvedimento di VIA) ed al loro stato di avanzamento generale, nonché alle informazioni sulle attività, in corso e concluse, relative ai risultati del Piano di Monitoraggio Ambientale (PMA), al fine di assicurare un’efficace azione di comunicazione e divulgazione al pubblico;
  • riceve, da parte di Enti pubblici, Associazioni, Comitati e singoli cittadini, le informazioni, i documenti, le criticità in merito al progetto sottoposto a VIA e segnala, alla competente Direzione Generale, ogni problematica connessa all’acquisizione di dati e informazioni da rendere disponibili al cittadino;
  • interpreta e/o chiarisce le prescrizioni del Decreto VIA, su richiesta del Proponente, previa eventuale consultazione con la Commissione Valutazione – VIA e VAS del MITE.

COMPOSIZIONE DELL’OSSERVATORIO

Avv. GIOVANNI SINISCALCHI

Presidente designato dal Ministero della Transizione Ecologica

Arch. MANLIO SAVARESE

Rappresentante del Ministero della Transizione Ecologica

Dott. PAOLO PUNTONI

Rappresentante del Ministero della Transizione Ecologica

Arch. FERRUCCIO CARIDI

Rappresentante del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

Ing. SILVIA SPADI

Rappresentante della Regione Toscana

Dott. Geol. MARCO PIZZIOLO

Rappresentante della Regione Emilia-Romagna

Ing. MARIA TERESA CAROSELLA

Rappresentante della Città Metropolitana di Firenze

Ing. MAURIZIO MARTELLI

Rappresentante della Città Metropolitana di Bologna

Sig. TONI BRUNORI

Rappresentante del Ministero della Transizione Ecologica, con funzioni di Segreteria

torna all'inizio del contenuto